5xMille

Cinque per Mille

COSA SI INTENDE PER 5 PER MILLE?

Il 5 per mille è il meccanismo in virtù del quale il cittadino può vincolare il 5×1000 della propria Irpef a sostegno di organizzazioni di volontariato e di organizzazioni che svolgono attività non lucrative socialmente utili come Cooperativa Sociale Officina 22, impegnata nell’inclusione sociale e inserimento lavorativo di persone con svantaggio psichico, sensoriale e sociale.

COME SI EFFETTUA LA SCELTA DEL 5 PER MILLE?

Per chi non lo sapesse, destinare il 5×1000 alla Cooperativa Sociale Officina 22  è facilissimo e non comporta costi: basta indicare il Codice Fiscale 06016670827 nella dichiarazione dei redditi e barrare la casella “volontariato”. Senza la tua firma non viene devoluto il contributo del 5×1000 e il relativo ammontare rimane allo Stato.

5 per 1000

La destinazione del 5 per mille non sostituisce l’8 per mille! La possibilità di devolvere il 5 per mille è una possibilità in più che viene data al contribuente e non sostituisce né rappresenta un’alternativa alla scelta dell’8 per mille.

Oggi il contribuente può destinare una quota pari al 5 per mille della propria imposta sul reddito delle persone fisiche alle seguenti finalità:

  • sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale previste dall’articolo 10 del D.Lgs. 4/12/1997 n. 460 e successive modificazioni; nonché delle associazioni di promozione sociale iscritte nei registri nazionale, regionali e provinciali, previsti dall’articolo 7, commi 1, 2, 3 e 4 della L. 7/12/2000 n. 383 e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori dettati dall’articolo 10 comma 1, lett. a) del D.Lgs 4/12/1997 n. 460;
  • finanziamento della ricerca scientifica e dell’università;
  • finanziamento della ricerca sanitaria;
  • finanziamento a favore di organismi privati delle attività di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici;
  • sostegno delle attività sociali svolte dal comune di residenza;
  • sostegno alle associazioni sportive dilettantistiche riconosciute ai fini sportivi dal CONI a norma di legge che svolgono una rilevante attività di interesse sociale (decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 2 aprile 2009).