Chi Siamo

Chi Siamo

chisiamoLa Cooperativa Sociale Officina 22 nasce nel 2011 da un gruppo di persone unite con lo scopo di intraprendere insieme il lungo sentiero dell’Impresa sociale di comunità.
Officina 22 è una cooperativa mista , di tipo A , occupandosi della gestione di servizi socio-sanitari ed educativi, e di tipo B, svolgendo attività diverse (agricole, industriali, commerciali o di servizi) finalizzate all’inserimento socio-lavorativo di persone svantaggiate. La Cooperativa sociale, in convenzione con l’Asp di Palermo offre servizi rivolti a soggetti a rischio di esclusione sociale, non autosufficienti in forma temporanea o permanente.
Essere una “Impresa Sociale di Comunità” significa per noi agire in una dimensione economica finalizzata a produrre valore aggiunto comunitario, per accrescere il capitale sociale del territorio, per promuovere sviluppo economico e benessere diffuso, accanto alla crescita delle forme di partecipazione diretta dei cittadini all’economia ed ai processi di cambiamento delle comunità locali. È alla luce di tutto questo che abbiamo scelto anche il nome della nostra cooperativa: Officina 22.

chisiamo2Officina”: sentiamo la preponderanza del fare, anche e soprattutto manuale, non solo dell’assistenza quanto del lavoro, nel senso più alto e nobile del termine.
22”: un tramite per noi che nella smorfia dei numeri rappresenta “il pazzo” e con cui vogliamo esprimere la centralità della persona svantaggiata. L’idea “pazza” di fare impresa è il nostro obiettivo comune, fare e metterci nel mercato, seguendo le sue regole e riuscendo nell’impresa di farcela, allo stesso tempo cercando di contribuire alla costruzione del cambiamento positivo, partendo dai valori piuttosto che dalle opportunità per servire le persone svantaggiate, nella logica di “servire i poveri, ma non servirsi dei poveri”.

L’obiettivo di Officina 22 è quello di andare oltre le definizioni di normalità e diversità, emarginazione, svantaggio, aiuto e assistenza per fare confluire tutto questo in un’azione unica di riappropriazione della dignità delle persone per fare in modo che queste stesse possano sfruttare le proprie capacità cognitive ed emozionali, esercitando la propria funzione all’interno della società e rispondendo alle esigenze della vita di ogni giorno.
La parola impresa è quindi azione o fatto, gesta e battaglia ma anche attività e lavoro; è un compito, una difficoltà una necessità e un bisogno; infine risultato, interesse e profitto.

Tutto è incluso nell’idea di impresa: un’azione coraggiosa non del singolo ma della comunità, una battaglia per cui serve lavorare ed essere attivi ed operosi, andando incontro alle difficoltà e ai bisogni per un fine comune e per raggiungere un risultato!